Crea sito

AREA: LOTTA CONTRO UNA PRIGIONE PER LA VITA

Nella foto  Il bambino prigioniero Tariq Abu Khdeir durante la sua presentazione alla corte accompagnato dai sui guardiani e a seguire altre foto che ne  mostrano i chiari segni di tortura sul volto. Oggi come non mai è importante sottolineare che se questo bambino fosse stato di  un altro paese la sua foto sarebbe stata mostrata sugli schermi televisivi di tutto il pianeta  e tutte le organizzazioni che rivendicano i diritti umani in generale  e quelli dei  bambini in particolare avrebbero  smosso il mondo e non si sarebbero sedute su scuse di comodo ,  il Consiglio di sicurezza  dal canto suo avrebbe cercato di incontrarlo  per questo e ne avrebbe invocato la tutela degli elementari diritti…Ma c’è un … MA , purtroppo ,  Lui è Palestinese e la sua colpa  per il mondo “civile” è quella di chiedere i suoi diritti usurpati da uno stato abusivo .

Ebbene si questo mondo “civile” che  rifiuta l’esistenza e la legittima rivendicazione della libertà da parte di un bambino non merita altro appellativo  se non quello di  mondo malato e pieno di ipocrisia …

…Un mondo da combattere

Palestina Libera…Sempre!!!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: