Crea sito

Campagna Elettorale.Di G.Adinolfi

Sei sempre in campagna elettorale e non ti serve a niente.Di G.Adinolfi
Sei sempre CONTRO qualcosa e non ti serve a niente.
Afferrato da questi atteggiamenti patologici non hai ancora capito che tutto cambierà: società, politica, economia.
Rimani aggrappato a schemi astratti e fuori dal tempo: il tuo accanimento, la tua rabbia, non li rendereanno reali, così come non renderanno possibili gli scenari onirici e antichi che insegui.
Non ci saranno più poteri politici vecchio stile, non ci sarà più democrazia parlamentare se non in una minima forma esteriore, né ci saranno svolte essenziali se non verbali.
Invischiato nella melassa, dovrai fare i conti non più con le fiction della politica e con l’incrociar di false lame su programmi per l’avvenire.
La nuova anormalità ci chiamerà tutti all’essenziale. Non potrai sfuggire neanche tu.
Dovrai accettare che quello che ti accadrà sarà di essere posto di fronte a te stesso e al vuoto.
Se sei un uomo dovrai riempirlo.
La rivoluzione sarà creazione. Creazione di spazi liberi e articolati, creazione di socialità, di ricchezza ma, soprattutto, di carattere. Stile e spirito.
La sfida sarà esistenziale, sarà culturale, sarà sostanziale.
La vincerai anche da solo, se sarai un uomo libero e formato.
La vinceremo insieme se riusciremo a sopperire alle mancanze istituzionali, andando a organizzare organicamente le categorie sociali e produttive, fino a realizzare criptomonete corporative e mutue assistenze autonome.
La vinceremo insieme se riusciremo a ri-creare Poleis in una contro-globalità imperiale.
La vinceremo insieme se recupereremo la consapevolezza che Sovranità è qualcosa di interiore, di assiale, di caratteriale e di spirituale e che l’affermeremo in un molteplice “passaggio al bosco”. Che significa la creazione di realtà parallele alla standardizzazione che procede a passo di corsa frenetica.
La vinceremo dandoci forma, la vinceremo con la consapevolezza e l’attivazione di minoranze niccianamente aristocratiche.
Tutte le parole d’ordine dell’antagonismo stupido (Ue-NoUe; Euro-NoEuro; Mask-NoMask) hanno già perso di significato. Udremo ancora di queste fesserie per un certo tempo, a causa dei riflessi condizionati.
Poiché però l’animale è biologicamente più intelligente dell’inidividuo condizionato, le stesse tribu urbane, le stesse comunità sociali a vocazione politica, hanno già iniziato a lasciarsi istintivamente alle spalle queste fate morgane. I loro corpi, anticipate le teste, già sanno che non hanno più senso, quand’anche ne avessero avuto mai uno.
Presto conterà solo l’essenziale.
Sarà dopodomani. Vinceranno quelli che ci si stanno preparando da ieri e coloro che nascono ora, innocenti.

GABRIELE ADINOLFI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: