Crea sito

IL COLPO PIÙ POTENTE DELL’ESERCITO RUSSO: I MISSILI “ISKANDER” HANNO DISTRUTTO STRUTTURE CON SPECIALISTI STRANIERI DELLE PMC IN SIRIA

Martedì 15 settembre le forze armate russe hanno sferrato il colpo più potente degli ultimi mesi sulla provincia di Idlib, nel nord della Siria, rimasto il bastione dei terroristi.
L’aviazione delle forze aerospaziali russe e i missili Iskander-M OTRK hanno distrutto obiettivi nemici nella provincia di Idlib con attacchi missilistici e con bombe, dove i dipendenti delle PMC straniere stavano addestrando un esercito di terroristi.
I dettagli della “Primavera russa” sono stati raccontati da una fonte militare. Il campo di addestramento del grupppo “Hyat Tahrir ash Sham” occupa una area di oltre 90 ettari
Più di 300 miliziani sono stati formati sul territorio, l’addestramento è stato svolto da specialisti e istruttori delle PMC, turchi e statunitensi. Gli attacchi di fuoco al campo sono stati effettuati utilizzando aerei Su-34 e Su-24M, così come il complesso operativo-tattico Iskander-M ” lanciato dalle navi al largo della costa siriana, ha riferito l’ufficiale.
“Non si specifica il numero dei miliziani uccisi”, ha aggiunto la fonte della “Primavera russa” .
Si specifica che il campo esplorato e colpito si trova a 1,9 km a nord-ovest dell’insediamento di Batitia, vicino alla città di Maaret Misrin, a nord della città di Idlib.
Fonte: Rusvesna
Traduzione: Sergei Leonov

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: