Crea sito

IL VOLTO E L’ANIMA di A. Sinagra

Non volevo più scrivere a proposito della Lamorgese Luciana. Questa donna non merita neppure un giudizio, ancorché di condanna. Va solo, e subito, allontanata. A proposito dell’immondo assassino di Nizza, il Ministero dell’Interno pare che abbia comunicato con Nota ufficiale che le Autorità tunisine non avevano fatto presente che si trattava di un sanguinario terrorista. Tali Note ufficiali vengono ovviamente autorizzate dal Ministro. Ora, al di là della cretineria intrinseca della cosa e pur volendo escludere la intenzione di “scaricare” sulla Tunisia la responsabilità dell’eccidio di Nizza (anche se la sfrontatezza non ha limiti), ne viene che: 1. Si conosceva l’identità dell’assassino. 2. La Tunisia lo ha riconosciuto come suo cittadino. 3. Non sussisteva alcun titolo legittimante il suo ingresso e la sua permanenza sul territorio nazionale. 4. Perché allora non è stato immediatamente espulso e ricondotto in Tunisia? La ragione è ormai chiara, oltre la evidenza: questa invasione di africani è voluta e favorita dall’attuale indegno governo. E anche gli scopi sono platealmente evidenti, ma prima o poi i responsabili ne dovranno rispondere Ho detto che non esprimero’ giudizi sul conto di questa donna. Chi vuole, è libero di farlo ma lo sconsiglio. Preferisco riportarmi, come sempre, alla saggezza popolare: il viso è lo specchio dell’anima. Ebbene, guardatelo il volto di Lamorgese Luciana.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: