Crea sito

Immigrazione & società multirazziale, il business continua di F.Bellan

ONG al lavoro, la nave Mar Jonio, sì appresta a sbarcare 67 immigrati a Pozzallo, ricomincia la stagione degli sbarchi? 
Intanto dalla rotta balcanica continuano a riversarsi in Italia i flussi migratori. 
Ci sono varie ONG e associazioni particolarmente attive riguardo la questione immigrazione e danno l’impressione di esser più attente a sponsorizzare la società multirazziale, che ad un’umana accoglienza, e se a questo si aggiunge il business che ruota attorno alla questione migratoria, contributi istituzionali, donazioni di qualche filantropo e l’impegno dei politicanti, il quadro della situazione sembra abbastanza chiaro. 


A questo si può aggiungere anche quel movimento Black lives matter che dagli Stati Uniti è arrivato anche in Europa, ed in Italia ha trovato i suoi referenti in quanto si sono autoproclamati “società civile”, dai politicanti di professione ai media, dalla sinistra moderata a quella estrema, è evidente la strategia intrapresa al fine di portare avanti, con il pretesto di un antirazzismo ipocrita e senza ragion d’esistere dal momento che l’Italia non è mai stato un paese razzista, quel progetto di società aperta tanto caro a certe lobbies e a certi poteri forti. 
Oggi a Trieste, un centinaio di persone si sono trovate in piazza dell’Unità per un appuntamento lanciato da una semplice pagina su facebook, si sono trovate semplicemente per dire basta, per dire no all’immigrazione, per dire no al business ad essa collegato, per dire no alla società multirazziale, per dire no alla ” cultura ” di quel villaggio globale in cui ci vorrebbero rinchiudere dietro l’illusione di una falsa libertà. 
Forse c’è ancora, oltre alle persone del nostro ambiente, qualcuno che alla libertà del pensiero unico, preferisce scegliere la libertà di dire di no! 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: