Crea sito

Irlanda del Nord: arrestato anche un palestinese, continuano le tensioni di F.Bellan

Un’altra notte di tensione a Lurgan, dopo gli scontri e le molotov contro la polizia, domenica sera due uomini hanno sequestrato un furgone ad un fattorino per poi darlo alle fiamme sulle rotaie assieme ad un altro mezzo, ottenendo così un temporaneo blocco del traffico ferroviario. 

Sabato in Scozia è stato arrestato un palestinese, residente da tempo a Edimburgo, che è stato poi trasferito a Belfast per gli interrogatori. Stando ai rapporti delle forze di sicurezza sarebbe stato presente ad una delle riunioni, accuratamente sorvegliate dai servizi di sicurezza, che si sarebbero tenute presso la contea di Tyrone. A queste riunioni sarebbero stati presenti personaggi di rilievo tra i vertici dei dissidenti repubblicani. 

Le indagini riguardano la New IRA e sono collegate agli arresti ed alle perquisizioni della scorsa settimana. Un esponente di Saoradh, il partito ritenuto dagli inquirenti il braccio politico della New IRA, è irrintracciabile dopo i primi nove arresti stando alle accuse emerse è sospettato di essere stato in realta’ al servizio del MI5, il servizio segreto della Corona britannica. Al centro dell’operazione ci sarebbe proprio la sua figura. 

Il legale di uno degli arrestati avrebbe dichiarato che sarebbero Stati impiegati 500 agenti in questa operazione di polizia, 36 invece sarebbero le ore di registrazione a disposizione degli inquirenti. 

La tensione in Irlanda del Nord sembra in crescita di giorno in giorno. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: