Crea sito

La Cina risponde agli Stati Uniti: “siete voi che distruggete la pace internazionale e la Siria, la Libia e l’Iraq ne sono i testimoni”

BEIRUT, LIBANO (9:00) – Pechino ha espresso la sua forte opposizione e critica a un rapporto pubblicato di recente dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti con il titolo “Sviluppi militari e di sicurezza relativi alla Repubblica popolare cinese per il 2020”.

In una dichiarazione rilasciata domenica, il portavoce del ministero della Difesa cinese, Wu Qian, ha sottolineato che questo rapporto rappresenta la prova dell’intenzione degli Stati Uniti di screditare la Cina e le sue forze armate.

Il portavoce ha sottolineato che il rapporto del Pentagono contiene informazioni errate sulle relazioni tra il Partito comunista cinese al governo e le sue forze armate, oltre all’interpretazione sbagliata delle politiche di difesa e della strategia militare cinesi, mentre esagera quello che è stato descritto come “il pericolo militare cinese . “

Il portavoce di Pechino ha sottolineato che gli Stati Uniti hanno pubblicato una serie di rapporti simili negli ultimi due decenni, descrivendo tali rapporti come una “sfacciata provocazione e atto di egemonia”.

Wu ha sottolineato che il suo Paese non rappresenta una minaccia per nessuno, esprimendo la ferma determinazione dell’esercito cinese a salvaguardare la pace internazionale, contribuire allo sviluppo internazionale e sostenere l’ordine e la stabilità mondiali.

Lo stesso portavoce ha fatto riferimento alle guerre e alle operazioni militari condotte illegalmente da Washington negli ultimi 20 anni contro paesi come Iraq, Siria e Libia (tralasciando Afghanistan, Somalia, Sudan, la lista è lunga) , che sono costate più di 800.000 vite e hanno provocato decine di milioni di sfollati.

Ha aggiunto che queste azioni americane confermano che “sono gli Stati Uniti che stanno causando il caos regionale, violando l’ordine mondiale e distruggendo la pace internazionale”.


Nota: La Cina negli ultimi 40 anni non risulta che abbia aggredito o invaso nazioni sovrane, tanto meno risulta che abbia sobillato rivoluzioni o cambi di regime e neppure ha istigato ed utilizzato gruppi terroristi (jihadisti) per destabilizzare altri paesi (come gli USA stanno facendo in Siria, in Iran ed in Asia occidentale). Questo ormai non è un segreto e risulta da molti rapporti. Sembra quindi un paradosso che gli USA accusino la Cina di quanto gli stessi Stati Uniti hanno fatto e continuano a fare in molti paesi del mondo.
Un gioco di propaganda che la Cina ha facilità di smontare. Una propaganda a cui possono prestare fede soltanto le fazioni strettamente filo USA in Europa e in Occidente e, in particolare in Italia dove, da destra e da sinistra, si sostiene servilmente la campagna di propaganda anti cinese ed antirussa che è una diretta emanazione del Dipartimento di Stato USA, finanziata e appoggiata dall’Ambasciata USA a Roma.

Fonte: Al Masdar News

Traduzione enota: Luciano Lago

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: