Crea sito

La Germania dice no al vaccino per bimbi e ragazzi sani nella fascia da 12 a 17 anni

Il Comitato scientifico tedesco la raccomanda solo per giovanissmi a rischio per malattie pregresse

Il dibattito sulla necessità di vaccinare i giovanissimi (in particolare la fascia 12-16 anni) tiene banco non solo in Italia ma in diversi Paesi d’Europa e del Mondo. Finora fra i vaccini in commercio solo per quello Pfizer è stato dato l’ok alla somministrazione nei bambini e ragazzi fra i 12 e 16. In questo contesto la Germania ha deciso di sconsigliare la somministrazione del vaccino in questa fascia d’età per soggetti sani, riservandolo a chi ha patologie.

L’uso di Comirnaty, il vaccino anti-Covid di Pfizer BioNTech, “nei bambini e negli adolescenti di età compresa tra 12 e 17 anni senza malattie pregresse non è attualmente consigliato in via generale”. E’ la raccomandazione diffusa in Germania dal Comitato permanente per la vaccinazione (Stiko) presso il Robert Koch Institute. Gli esperti consigliano che i bambini e gli adolescenti vengano vaccinati contro il coronavirus Sars-CoV-2 solo se soffrono di determinate malattie.

Il rapporto rischi benefici (utile ricordare che lo sviluppo di forme gravi da Covid-19 nei bambini e nei ragazzi è raro) porta dunque gli scienziati tedeschi a sconsigliare il vaccino per i più giovani.

Devi aggiungere un widget, una riga o un layout precostruito per poter vedere qualcosa qui. 🙂
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: