Crea sito

Le accuse Tedesche Su Navalny Sono Solo Un’altra Campagna Contro La Russia.di L.Lago

MOSCA / BERLINO – Le affermazioni del governo tedesco sulla vicenda del blogger russo Alexei Navalny sono un’altra campagna di disinformazione mirata contro la Russia, ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova nel programma 60 Minuti sul canale televisivo Rossiya-1.

“Invece di un’indagine approfondita e di uno scrupoloso lavoro congiunto con l’obiettivo di ottenere risultati autentici, i nostri partner preferiscono fare più dichiarazioni pubbliche senza presentare alcun fatto. Tutto questo è un’altra campagna di disinformazione “, ha affermato, secondo TASS.
“Quello che è più importante e triste allo stesso tempo è che i nostri partner trascurano apertamente – oggi è stato dimostrato molto chiaramente – i meccanismi di interazione legale disponibili per ottenere risultati concreti”, ha aggiunto Zakharova.

Ha ricordato che il 27 agosto l’ufficio del procuratore generale russo ha inviato una richiesta ufficiale di assistenza legale basata sui risultati degli investigatori del ministero dell’Interno russo, ma non ha ricevuto alcuna risposta fino ad oggi.

“Il governo tedesco ha acceso il microfono e ha dichiarato quello che diceva nel comunicato. Per quanto ne sappiamo, i destinatari delle dichiarazioni odierne erano l’Unione europea e la NATO. Anche l’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche è stata menzionata per qualche motivo. Tutto questo è stato fatto invece quanto avrebbe dovuto essere fatto come prima cosa: una risposta alla domanda dell’ufficio del procuratore generale russo “, ha osservato Zakharova.

Alexei Navalny è stato portato all’ospedale di Omsk il 20 agosto dopo essersi sentito male su un aereo in viaggio da Tomsk a Mosca. È caduto in coma ed è stato messo su un ventilatore polmonare. Successivamente è stato portato all’ospedale Charite di Berlino, dove i medici hanno detto di aver trovato tracce di intossicazione nel sangue del paziente. I medici ora dicono che i sintomi di intossicazione stanno gradualmente diminuendo.
Il gabinetto del ministro tedesco mercoledì ha affermato che i tossicologi tedeschi avrebbero identificato tracce di un agente della classe Novichok nel corpo di Navalny. Berlino ha affermato che Mosca dovrebbe “chiarire le circostanze dell’incidente” e ha promesso di informare l’ambasciatore russo sui risultati dei test.

Il portavoce del gabinetto tedesco, Steffen Seibert, ha detto che la Germania informerà l’UE, la NATO e l’OPCW sulle ultime scoperte riguardanti l’incidente di Navalny e insieme ai suoi partner “prenderebbe misure a seconda della risposta di Mosca”. Non ha aggiunto nulla, tuttavia, su come potrebbero essere tali misure.
I funzionari tedeschi hanno anche affermato di avere “prove indiscutibili” Navalny è stato preso di mira con Novichok. Tuttavia, nessuna prova è stata presentata al pubblico fino ad oggi. Anche se fosse vero, perché la Russia avrebbe lasciato che Navalny fosse inviato in Germania con tracce dell’agente nervino? Sarebbe altamente controintuitivo. Inoltre, sembra che la Russia “continui a usare un Novichok di qualità molto bassa”, questo perché “ ha già fallito prima a Salisbury “.

Lukashenko sostiene di aver intercettato una conversazione tra Varsavia e Berlino sulla falsificazione dell’avvelenamento da Navalny

Secondo il presidente della Bielorussia, dalla conversazione emerge che l’avvelenamento dell’avversario russo è stato simulato.
Il presidente della Bielorussia, Alexander Lukashenko, ha dichiarato giovedì che il suo Paese aveva intercettato una conversazione tra Varsavia e Berlino da cui risulta che la recente affermazione del cancelliere tedesco Angela Merkel sull’avvelenamento dell’avversario russo Alexei Navalny è un falso.
“Guardando gli eventi russi, mi sono reso conto che l’Occidente ha un nuovo tratto distintivo: di nuovo il Novichok, di nuovo avvelenamento. Devo dirti che ieri o l’altro ieri, prima del discorso della Merkel – ha detto che Navalny voleva chiudere la bocca. – abbiamo intercettato una conversazione … Ci risulta che Varsavia stia parlando con Berlino “, ha detto Lukashenko durante un incontro a Minsk con il Primo Ministro russo, Mikhail Mishustin, in una dichiarazione raccolta da RIA Novosti .
Il leader bielorusso ha notato che condividerà la registrazione insieme alla trascrizione con l’FSB (Servizio di sicurezza federale russo) e la darà anche a Mishustin per la lettura. Secondo Lukashenko, nella registrazione “si dice chiaramente che è un falso: non c’è stato avvelenamento di Navalny”.

“A quanto ho capito, un gruppo di specialisti ha preparato i fatti per l’amministrazione Merkel e forse anche le dichiarazioni che ha pronunciato. Lo hanno fatto – cito -” per scoraggiare Putin dal ficcare il naso negli affari bielorussi “. “ha detto Lukashenko.
Nota: La vicenda appare sempre più simile ad un film di spionaggio preparato ad Hollywood. Un film buono da essere proiettato nelle sale cinematografiche ma meno credibile per essere utilizzato per screditare la Russia. Le macchinazioni dei servizi di intelligence USA e NATO si ritorceranno contro coloro che le hanno prefabbricate, come le altre che hanno preceduto. Ricordiamo tutti la fialetta di Colin Powell che doveva essere la prova delle “armi di distruzione di massa” presunte in mano a Saddam Hussein.

Fonte: Rt Actualidad

Traduzione e nota: Luciano Lago

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: