Crea sito

No vax in piazza a Roma contro obbligo vaccinale: cori contro Speranza

“Abbiamo annunciato la protesta da settimane, ebbene non ci hanno dato piazza Montecitorio: la chiudono mentre stanno togliendo i diritti agli italiani che non possono più andare davanti ai palazzi di potere a portare la propria voce”, sono state le parole degli organizzatori della manifestazione dal palco.

Centinaia di persone hanno manifestato a Roma, in piazza della Bocca della Verità, per manifestare contro l’obbligo vaccinale. L’iniziativa è stata organizzata dal Movimento 3V, la cui pagina Facebook ha circa 30mila follower. Tanti i cori dal palco e dal pubblico contro il ministro della Salute, Roberto Speranza: “Vai via, sei tu l’epidemia”. La sua colpa sarebbe l’aver obbligato i medici e gli operatori sanitari a vaccinarsi contro la Covid-19. “Chiamiamo a raccolta tutti i cittadini che intendono manifestare contro l’orrendo obbligo vaccinale, contro l’assurdo green pass, contro il deleterio slittamento del voto elettorale. Quello che 3V ripete da anni sta per avverarsi: l’obbligo imposto ai bambini ha rappresentato solamente la prima tappa di quella che è una deriva sanitaria atta a voler forzatamente vaccinare l’intera popolazione. Oggi vengono colpiti i sanitari, domani seguirà l’intera popolazione”, sono le ragioni dei manifestanti pubblicate sulla pagina Facebook del Movimento 3V.

Presente l’attore Enrico Montesano: “Dobbiamo far sentire nostra voce”

Hanno parlato dal palco, tra gli altri, l’ex consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Davide Barillari ed Enrico Montesano: “Dobbiamo unirci e organizzare una manifestazione più grande per far sentire la nostra voce”, le parole dell’attore romano. “È il momento di dare un segnale importante alle istituzioni, siamo qui per reclamare contro quello che sta facendo il Parlamento italiano. Abbiamo annunciato la protesta da settimane, ebbene non ci hanno dato piazza Montecitorio: la chiudono mentre stanno togliendo i diritti agli italiani che non possono più andare davanti ai palazzi di potere a portare la propria voce”, sono state le parole degli organizzatori.

Enrico Tata


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: