Crea sito

RADIO FOGNA N. 7.Di A.Sinagra

Cari amici morituri vicini e lontani, buonasera! Seguo il “dibattito politico” (si fa per dire) e mi sembra di assistere ad un film di Buñuel.
Tutti i ragionamenti che si fanno muovono da un presupposto inesistente e che cioè esista uno Stato. La verità è che non c’è Parlamento, né governo, né altro. Solo esecutori di ordini della UE e delle banche, cominciando dal “Gobbo di Notre Dame” a finire con il Conte Dracula, ma traditori e falsari continuano a giocare alla “democrazia”.
La Lega tenta di giustificare la fiducia al Conte Dracula in cambio di una sua partecipazione al governo per poterne controllare l’azione dall’interno. Astuti come le volpi! E lo farebbero anche se rimanesse la Lamorgese all’Interno e Speranza alla Salute? E quale sarà per loro il limite di tolleranza dell’azione del governo del Conte Dracula? E se questo limite venisse superato, provocherebbero una nuova crisi governativa?
La “Pasionaria” antifascista (però i voti dei fascisti se li prende) della Garbatella, si orienta verso l’astensione riservandosi di votare o meno, volta per volta, i provvedimenti governativi. Ma non dice quali voterebbe e quali no: un impegno … in bianco con gli elettori! Altra volpe!
Del Satrapo di Arcore ormai involutosi nella caricatura di un “clown”, non parlo perché non parlo di noti puttanieri. I 5Cosi voteranno a favore del mantenimento dei circa 14 mila euro al mese. Non per la paura di tornare a lavorare: non hanno mai lavorato. Il PD dice che gli fa schifo stare al governo con la Lega. Penso che poi gli passerà: non hanno linea, non hanno coscienza, non hanno vergogna.
Io non credo alle conversioni sulla via di Damasco. Il Conte Dracula farà quello che gli è stato detto di fare. Non è cambiato. È sempre lo svenditore dell’Italia e degli italiani, dal “Britannia” (dove c’era pure il guitto genovese, e questo dovrebbe far capire tutto) fino alla società privata BCE. Sembra quasi che ci si sia dimenticati della Grecia e delle lettere minatorie all’ultimo governo del Satrapo di Arcore. Il Conte Dracula è quello che in una trasmissione televisiva disse: “Con l’euro vi abbiamo dovuto impoverire”! Se poi avverrà una conversione, sarò io il primo a rallegrarmene.
Credo che avesse ragione Winston Churchill quando ammoniva che “La Germania va bombardata ogni cinquant’anni”, ma sarà la Germania a far crollare l’Unione europea e l’euro quando, come è imminente, non le converrà più. Se il Conte Dracula è consapevole di questo imminente evento, allora farà come Paolo di Tarso.
Dato il mandato avuto dal “Gobbo di Notre Dame”, il Conte Dracula non poteva accontentarsi della replica PD-5Cosi. Ergo, Lega e Fratelli d’Italia (povero Mameli!) avrebbero fatto fallire il tentativo del Conte Dracula e si sarebbe andati al voto. Non sarà così e grazie a Lega e FdI avremo il “nuovo” Capo dello Stato come l’attuale. Che geni!
Nell’ipotesi più infausta e più prevedibile, spero almeno che si faccia come il Generale della MVSN Enzo Emilio Galbiati ordinò ai suoi Legionari inseguiti dai greci nel 1942: “Morti per morti, che ci sparino al petto non al culo”.
E con queste tranquillizzanti parole, anche per oggi è tutto da “Radio Fogna”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: