Crea sito

RECENSIONE DEL LIBRO DRESDA SGUARDI DALL’APOCALISSE di A.Alberti

L’Associazione Italia Storica di Genova presieduta dal bravo editore Andrea Lombardi ha ultimato la stampa di un libro fotografico, unico nel suo genere: Dresda sguardi dall’Apocalisse. Le fotografie di Richard Peter Senior. Il testo ricco di foto d’epoca ripercorre il bombardamento di Dresda del 13-14 febbraio 1945 da parte degli anglo americani, che porterà alla totale disintegrazione della città, ma anche e soprattutto alla morte di decine di migliaia di persone ivi residenti. Nelle varie sequenze si possono ammirare le foto della bellissima città sull’ Elba pre e post bombardamento. Una città incantevole ridotta a cumulo di macerie. Le foto delle vittime accatastate e la lenta ricostruzione del tessuto urbano e sociale. Spesso le foto hanno il potere di suscitare emozioni, di dare un’idea più ampia e precisa rispetto alle parole. Immagini di un dramma che in molti preferiscono non ricordare, trasferire nell’oblio. Ma grazie anche a questa straordinaria opera, in parte già edita e in parte inedita, si aprono per tutti i lettori nuovi orizzonti di conoscenza, arricchiti da testimonianze che ribaltano  la vulgata e spesso l’ignoranza in materia. Le fotografie prendono per mano, ci guidano, danno un impatto visivo che non ha bisogno di didascalie grasse e troppo articolate. Specialmente le immagini di guerra, di distruzione e morte che colpiscono i centri abitati rendono ancora di più il significato della tragedia, dell’impotenza, della impossibilità persino di difendere la propria cultura e le proprie origini. La prima sezione fotografica del libro propone le fotografie e le didascalie originali del libro fotografico di Peter dal titolo: Eine Kamera an (1949).La seconda sezione è un portfolio di fotografie scattate da Richard Peter a Dresda, appartenenti al fondo lui dedicato nella Deutssche Fotothek di Dresda, anch’esse attinenti alle tematiche del libro citato – Dresda prima e dopo il bombardamento e la sua ricostruzione -, ma non incluse in esso, o riprodotte in questa sezione nella loro interezza senza il ritaglio editoriale dell’edizione del 1949. Sono infine presentate le fotografie del fotografo Walter Hahn delle vittime del bombardamento, due delle quali furono incluse da Richard Peter senior in Dresden – Eine Kamera Klagt an, e in appendice un approfondimento dello storico Jaques R. Pauwels sui motivi politici e militari alla base dell’attacco e un’analisi del saggista Enrico Petrucci sulle dinamiche del Feuersturm, una testimonianza oculare delle conseguenze del bombardamento incendiario alleato sulla città e sulla sua popolazione, oltre a mappe e documenti. È un libro che consiglio, perché ne ho tratto molti spunti di riflessione, sia nella visione delle immagini contenute, sia leggendo le testimonianze. Oggi più che mai c’è bisogno di avere una conoscenza più approfondita ed ampia di quella che solitamente ci viene proposta. Associazione Italia Storica ha il pregio tra gli altri, di recuperare libri di notevole rilevanza e riproporli al pubblico, che altrimenti non potrebbe in molti casi conoscerne l’esistenza. Un lavoro di ricerca sui testi molto importante e storicamente valido in cui la casa editrice genovese si distingue in modo inopinabile da numerosi anni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: