Roger Waters rifiuta i soldi di Zuckerberg: “Sei uno degli idioti più potenti del mondo”

L’ex bassista e autore dei Pink Floyd, Roger Waters, ha rivelato di aver ricevuto offerte da Facebook: la multinazionale di Mark Zuckerberg intendeva utilizzare una delle sue canzoni in cambio di una «enorme quantità di denaro». Waters, ha ripetuto la risposta data di fronte alla platea: «Fottiti! Assolutamente no».

L’ex Pink Floyd stava partecipando a un incontro di raccolta fondi per la difesa di Julian Assange. Raccontando l’aneddoto ai presenti ha poi definito Zuckerberg «uno degli idioti più potenti del mondo», e si è chiesto: «Come ha fatto questo coglione, che ha iniziato dicendo: È carina, le diamo un 4 su 5, È brutta, le diamo 1. Come ha ottenuto tanto potere?». Riferendosi agli inizi di Facebook, nata come piattaforma per rimorchiare all’interno dei campus americani.

Secondo Waters l’obiettivo di Zuckerberg è «rendere Facebook e Instagram sempre più grandi e potenti per poter continuare a censurare tutti ed impedire che la storia di Julian Assange raggiunga il grande pubblico».

Roger Waters, 77 anni, non è nuovo ad assumere posizioni politiche coraggiose ed in aperto contrasto con il governo inglese e con l’Occidente più in generale. Dichiarato militante pacifista e socialista, ha più volte espresso la propria solidarietà al popolo palestinese e mostrato sostegno ai governi socialisti sudamericani boicottati dagli Usa, come Cuba e il Venezuela.

Devi aggiungere un widget, una riga o un layout precostruito per poter vedere qualcosa qui. 🙂

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: