Crea sito

Se in tema di vacanze non ci sono buone prospettive. di A.Sansoni

Se in tema di vacanze non ci sono buone prospettive, ottime notizie arrivano invece per l’Italia almeno in termini ambientali e paesaggistici per quanto riguarda le località marine e di lago della nostra amata Patria. Sono ben 195 i comuni italiani premiati nell’ambito delle bellezze naturali, per un totale di 407 spiagge, un dato che nel complesso corrisponde a circa il 10% delle località balneari premiate a livello mondiale. Un numero quindi molto interessante e che rende fiero il nostro Paese da questo punto di vista: detta in parole povere, a livello di località balneari non abbiamo nulla da invidiare a nessuno. Premesso questo, sono appunto 195 i comuni che hanno ottenuto le ”Bandiere Blu” nell’anno solare in corso, con 12 località premiate in più rispetto allo scorso anno, quando furono premiati 183  comuni. E premi a pioggia anche per 75 approdi turistici considerati virtuosi. Chi è che assegna queste ”Bandiere Blu”? Sono un premio che viene attribuito dalla FEE (Foundation for Environmental Education,  tradotto Fondazione per l’educazione ambientale), un encomio che prende spunto dai vari prelievi delle ”Arpa”, le agenzie ambientali che fanno capo ad ogni singola regione. Sulla base di questi dati, il FEE stabilisce una sorta di graduatoria e stila quindi una speciale classifica con l’assegnazione di queste bandiere. E vediamo adesso quali sono, ad oggi, le prime tre regioni d’Italia che hanno collezionato maggior numero di bandiere e che guidano la classifica. Al posto si colloca la Liguria che incrementa il suo ”bottino” di località, salendo a ben 32 comuni, a cui fa seguito la confinante Toscana con 20 bandiere. Terzo posto per la Campania con 19 comuni premiati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: