Crea sito

URGENTE: L’esercito siriano ha lanciato un attacco di rappresaglia contro la base militare americana in Siria di S.Lenov

Dopo l’attacco subito due giorni prima, quando l’esercito americano aveva attaccato un posto di blocco militare siriano vicino alla città di Qamishli, l’esercito siriano ha lanciato una serie di attacchi missilistici contro le posizioni militari statunitensi nella provincia di Deir ez-Zor, dove si trova il contingente americano e dove si è installata illegalmente una delle più grandi imprese petrolifere USA per rubare il petrolio dalla Siria. È stato riferito che diversi missili sono stati lanciati con successo, mentre la parte americana si rifiuta di commentare i danni causati e le probabili vittime.

Secondo i dati disponibili sul Web, il motivo dell’attacco contro l’esercito americano è stato una ritorsione contro il precedente attacco da parte dei militari statunitensi al checkpoint situato all’ingresso della città di Kamyshly, dove si trova la base aerea militare russa. È noto che un convoglio militare americano ha sfondato il checkpoint, a seguito del quale è stato aperto il fuoco su di esso, tuttavia, subito dopo, gli Stati Uniti hanno inviato i loro elicotteri d’attacco Apache nell’area, che ha apertoil fuoco sul checkpoint siriano, distruggendolo completamente.

Gli esperti non escludono che l’attuale tensione possa presto sfociare in gravissimi scontri tra l’esercito siriano e quello americano in questa regione, e questi ultimi sono interessati a predisporre le loro nuove basi per contrastare la Russia, cosa che ovviamente costringerà la parte russa ad unirsi alla situazione, ad esempio, attraverso il dispiegamento di posti di blocco militari russi nell’area.
La tensione nel nord est della Siria è divenuta altissima e non si esclude la possibilità di nuovi scontri.

Fonte: Avia Pro.ru

Traduzione: Sergei Leonov

Condividi:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: